Axalta is not resposible for content you are about to view

Standox worldwide

Standox Country Sites

Standox worldwide |

  • Contatti
  • Standox Worldwide Close Country Selector
  • Contatti
Show Language Brand Selector Show Searchbox Show Navigation

Finiture opache

I veicoli con finiture opache sono attualmente di moda. Una superficie satinata brillante o completamente opaca può conferire uno stile particolare, distinguendo un‘auto dagli altri modelli con finiture lucide. Tuttavia, la riparazione di finiture opache pone particolari difficoltà alle carrozzerie.

Le riparazioni richiedono una preparazione precisa e notevoli competenze professionali. La correzione di potenziali errori comporta inoltre un notevole impegno in termini di manodopera. La pratica comune per i trasparenti ad alta brillantezza non si applica, naturalmente, alle finiture con vernici opache. La carteggiatura o la lucidatura ripetute sono fuori discussione. I carrozzieri possono fare un solo tentativo.


Assicurarsi che il risultato finale della riparazione non abbia un effetto lucido.

Anche le piccole riparazioni sono una sfida quando si interviene sulle vernici opache.

Con le vernici opache, non è possibile lucidare piccoli graffi su uno dei lati del veicolo o segni di unghie nell‘incavo delle maniglie delle portiere.

Ciò si tradurrebbe in parti o tracce lucide, difetti visivi su una superficie altrimenti opaca in maniera uniforme. Nemmeno le micro-riparazioni e la sfumatura sono adatte, poiché entrambe rovinerebbero l‘aspetto generale. Per evitare che ciò accada, nelle rifiniture su vernici opache, si vernicia interamente la parte di carrozzeria interessata.

A seconda di dove si trova il danno, può essere anche meglio riverniciare l‘intera fiancata di un veicolo.

Cura e precisione: essenziali per un risultato eccellente.

La rifinitura di superfici opache richiede più tempo e più materiali rispetto alle finiture lucide. Tuttavia, con la giusta preparazione, l‘attenzione necessaria durante il lavoro e i prodotti giusti, è possibile ottenere risultati impeccabili.

Ciò che conta più di ogni altra cosa è lavorare in maniera accurata. Anche la minima deviazione dal rapporto di miscelazione tra il trasparente, il catalizzatore il diluente e l‘agente opacizzante può portare ad una discrepanza nel grado di opacizzazione e il volume richiesto per una riverniciatura totale o parziale deve essere determinato con precisione basandosi sulla vernice in scaglie.

L‘uso di Standowin o Standowin iQ facilita la precisione nelle misurazioni. La precisione assoluta è importante anche per la documentazione e per eventuali regolazioni successive.

Effetto dello spessore del film e dell essiccazione su vernici opache.

Prima di iniziare i ritocchi delle vernici opache, deve essere preso in considerazione l‘effetto del diverso spessore del film sull‘aspetto del film di vernice asciutta. I metodi di applicazione devono quindi essere adattati alle circostanze.

  • Due mani "normali" possono avere un aspetto diverso dopo l‘essiccazione, in alcune circostanze, rispetto a due mani più "pesanti".
  • Il corretto appassimento è molto importante: al fine di evitare problemi di uniformità, si raccomanda di rispettare rigorosamente i tempi di appassimento intermedio e finale indicati nella scheda tecnica.
  • Anche le modalità e sistema di essiccazione rivestono un ruolo nella riparazione di trasparenti opachi. L‘essiccazione all‘aria e forzata in cabina di verniciatura hanno un effetto diverso sul livello di brillantezza. Le finiture essiccate in cabina di verniciatura risultano solitamente più lucide rispetto a quelle essiccate a temperature ambiente.
  • È opportuno evitare completamente l‘essiccazione a infrarossi.

Nozioni di base/informazioni.

Da cosa derivano la percezione del colore e l‘impressione d‘insieme di una superficie opaca?

Le impressioni di colore di un oggetto sono il risultato di impulsi nervosi nel cervello dell‘osservatore. L‘occhio umano riceve stimoli cromatici attraverso la retina, li trasmette al cervello e, in questo modo, innesca una certa percezione dei colori.

La parte dello spettro luminoso che non viene assorbita ma riflessa dalla superficie di un oggetto fornisce i dati che il nostro cervello attribuisce a un colore specifico. La riflessione è anche il motivo per cui il nostro occhio percepisce una superficie come lucida od opaca.

Alcuni additivi per trasparenti aumentano la diffusione della luce fino a far apparire una superficie opaca.

Cosa influenza i colori opachi?

L‘aspetto e il livello di brillantezza sono influenzati da:

• lo spessore del rivestimento di ogni mano di verniciatura o lo spessore complessivo del film
• il modo in cui la vernice viene applicata per esempio con saturazione completa o limitata, a una distanza notevole o ridotta della pistola a spruzzo, con andamento diretto o seguendo uno schema incrociato
• il tempo intermedio o finale di appassimento e il colore
• la temperatura ed il tipo di essiccazione (ad aria o in cabina)
• la temperatura della cabina di verniciatura o della vernice durante l‘applicazione
• l‘induritore e il diluente

Il grado di brillantezza aumenta con l‘uso di catalizzatori e diluenti ad effetto breve, con una maggiore viscosità della vernice di spessore superiore ed essicatura forzata.

Il grado di brillantezza diminuisce con l‘uso di catalizzatori e diluenti più lunghi, con viscosità inferiore ridotto spessore dello strato di vernicie applicata ed essiccazione all‘aria. Dato che anche l‘umidità ha conseguenze sul risultato finale, si consiglia di evitare
l‘essiccazone ad aria ambiente in caso di finitura di verniciature opache.
Questi argomenti mostrano che il livello di brillantezza di una riparazione può essere determinato solo attraverso la creazione di un lamierino prova tinta.

Riflessione della luce su un trasparente lucido (illustrazione semplificata, poiché i pigmenti a effetto hanno anche un effetto di dispersione, anche se soltanto nella vernice base).

Riflessione della luce su un trasparente opaco (gli agenti opacizzanti ontengono particelle a forma di sfera con forte effetto di dispersione). Osservando a un angolo di 60°, la riflessione è al massimo dell‘uniformità. Ecco perché il livello di brillantezza delle vernici per auto viene misurato e registrato a tale angolazione.


A cosa prestare attenzione quando si ritoccano finiture opache.

Poiché esistono numerosi fattori che influiscono sui livelli di brillantezza, non è possibile fornire un livello di brillantezza predefinito. Esistono differenze misurabili anche per le finiture degli OEM. In pratica, ciò significa che non è possibile ottenere risultati uniformi in una carrozzeria dove le condizioni di lavoro variano quotidianamente. Un oggetto di dimensioni maggiori non dovrebbe pertanto essere ritoccato nell‘arco di diversi giorni e con diversi strati di prodotto. Per ottenere un aspetto uniforme, è necessario verniciare in un‘unica soluzione.

Per motivi tecnici, non è possibile rimuovere le inclusioni di polvere dalle vernici opache mediante lucidatura. Al contrario, in questi casi è d‘obbligo una riverniciatura completa, inclusa l‘applicazione della base. A seconda dell‘oggetto, del colore e del livello di brillantezza desiderato, si consiglia di concludere la verniciatura con trasparente Standocryl VOC Klarlack.

Tutte le vernici di finitura conterranno ancora tracce di solvente dopo l‘essiccazione. Per le vernici opache, questo significa che il grado finale di lucentezza non viene raggiunto a sufficienza immediatamente dopo l‘essiccazione. Le misurazioni mostrano che i livelli di brillantezza possono diminuire di un massimo del cinque percento entro i primi 14 giorni dopo che la verniciatura è stata completata.

È opportuno trattare tutte le vernici opache fresche con la massima cautela. Attualmente, è possibile rimediare al danneggiamento superficiale soltanto con una riverniciatura totale. Eventuali contaminazioni, ad esempio con grasso, adesivi e sigillanti, devono essere rimosse immediatamente con un detergente privo di solventi. Si raccomanda di non utilizzare solventi.


Preparazione dei lamierini prova tinta.

1. Prima determinare il livello di brillantezza, quindi il colore.

Il livello di brillantezza ha un effetto significativo sull‘aspetto del colore. Pertanto, verniciare innanzitutto un lamierino prova tinta con miscele in diversi rapporti di Spezial-Matt Standocryl VOC-HS Klarlack K9520. Iniziare con una miscela di 80:20, 75:25 e 70:30 (in determinate circostanze, piccoli incrementi possono essere utili). Le formule precise sono disponibili in Standowin iQ. Perfezionare quindi la selezione del colore (potenzialmente produrre varianti). Prestare attenzione alla marcatura netta dei campioni di verniciatura.

Hinweis: I campioni di verniciatura devono essere preparati utilizzando le stesse tecniche di verniciatura ed essiccazione del lavoro da realizzare.


Corrispondenza tra rapporto di miscelazione e livello di brillantezza (E= unità di brillantezza)?

• 70:30 > 25 E a un angolo di 60°
• 75:25 raccomandazione OEM, ad esempio MB 23 a un angolo di 60° Tolleranza: +/- 7 unità
• 80:20 < 15 E a un angolo di 60° o < 20 E a un angolo di 85°

La formula per il corretto rapporto di miscelazione è reperibile in Standowin iQ, nella sezione intitolata "MISCELAZIONE DI PRODOTTI ACCESSORI" nella parte dedicata ai prodotti "SPEC MATT".

Standox Special Matt deve essere miscelato accuratamente immediatamente prima dell‘uso. Anche la miscela trasparente/Special Matt deve essere miscelata accuratamente prima di aggiungere il catalizzatore. Proprio come altri additivi opacizzanti, Standox Special Matt può, in linea di principio, essere utilizzato con tutti i trasparenti Standox.

Poiché tutti i trasparenti hanno diverse proprietà e diversi rapporti di miscelazione, si consiglia di utilizzare Standocryl VOC HS Klarlack K9520, della gamma di prodotti Standox. Soltanto il VOC HS Klarlack K9520 ha le migliori proprietà di base per questo particolare tipo di applicazione ed è approvato dai principali produttori d‘auto per i lavori di finitura.


Processo di ritocco di verniciatura.

Con un trasparente opaco, non è possibile sfumare le sezioni, ma soltanto rifinire parti di carrozzeria complete. Queste operazioni dovrebbero essere eseguite da due carrozzieri, avendo cura di evitare le sovrapposizioni. Tutti i processi di verniciatura ed essiccazione dovrebbero seguire la stessa procedura utilizzata per il lamierino prova tinta selezionato.
Anche piccoli cambiamenti possono falsare il risultato. Più opaco è un trasparente opaco, più precise devono essere la preparazione e l‘applicazione di base e trasparente.

2. Preparare e pulire come da procedura standard.

Preparare per l‘applicazione completa del trasparente opaco, poiché la sfumatura del trasparente opaco con Smart Blend Plus non è possibile.

3. Applicazione della base e appassimento.

Applicare la base seguendo la stessa procedura di applicazione di due mani di vernice (vedere anche pagina 9). Lasciare quindi appassire per un tempo sufficiente.

4. Applicazione del trasparente opaco.

Applicare la prima mano e lasciare appassire per cinque-dieci minuti a 20°C. Applicare quindi una seconda mano. Lasciare appassire la parte del veicolo per un‘ultima volta prima dell‘essiccazione forzata per 10-15 minuti.

• Suggerimento per la miscela 80:20: Il rischio di problemi di uniformità può essere ridotto con un ugello più grande, come SATA HVLP 1,5 mm, con pressione di ingresso di 2,0 bar.

• Suggerimento per ridurre l‘incollaggio: Aumentare la distanza dell‘aaerografo dall‘oggetto e rendere le bande corrispondentemente più strette. Per grandi superfici orizzontali quali il cofano, applicare la prima e la seconda mano a spruzzo a un angolo spostato di 90°C, se possibile. La prima e la seconda mano dovrebbero produrre un caratteristico schema incrociato.

5. Essiccazione nella cabina di verniciatura spray.

Lasciare essiccare la parte del veicolo verniciata per 45 - 50 minuti a una temperatura dell‘oggetto di 60°C - 65°C.


Suggerimenti per la cura delle vernici opache.

Le raccomandazioni per la cura delle vernici opache sono molte, a volte contrastanti. Quanto illustrato alla presente corrisponde ai dati riscontrati da Standox; non è pertanto possibile rispondere a domande relative a prodotti di terzi.

In linea di massima, è possibile lavare l‘auto in un autolavaggio. Tuttavia, non dovrebbero essere selezionati programmi di protezione della brillantezza. Si consiglia di fare uso di programmi di autolavaggio con protezione della vernice poiché le spazzole, a lungo andare, possono avere un effetto lucidante, pertanto di esaltazione della brillantezza. Il metodo di pulizia migliore e più protettivo consiste nel lavaggio a mano con sapone neutro, abbondante acqua e una spugna morbida.

Proprio come per le finiture lucide tradizionali, è necessario rimuovere immediatamente escrementi di uccelli, insetti morti e resina degli alberi. Se ciò non fosse possibile, bagnare la zona interessata con acqua per rimuovere lo sporco senza ausilio meccanico, sempre se possibile.

I panni in microfibra sono adatti a tale scopo. Le macchie di catrame possono essere rimosse con un dispositivo di rimozione in silicone, insieme a detergenti standard disponibili in commercio. Evitare di strofinare lo stesso punto energicamente esercitando una forte pressione.

I produttori di automobili sconsigliano l‘applicazione di adesivi, pellicole o elementi magnetici sulle vernici OEM opache e Standox raccomanda lo stesso per le zone ritoccate.