Axalta is not resposible for content you are about to view

Standox worldwide

Standox Country Sites

Standox worldwide |

  • Contatti
  • Standox Worldwide Close Country Selector
  • Contatti
Show Language Brand Selector Show Searchbox Show Navigation

Titel_3_coat_745x224

Finitura ad effetto triplo strato

Verniciatura a triplo strato.

Fino a pochi anni fa, le finiture a 3 strati si usavano generalmente soltanto per le auto di lusso, ma le cose sono cambiate. Oggi, queste finiture sono utilizzate anche nella produzione su larga scala di veicoli di piccole e medie dimensioni e sono molto popolari tra gli acquirenti d‘auto.

Fino a poco tempo fa, esistevano due tipi di vernici ad effetto. I colori del primo tipo vantavano notevole luminosità e intensità e all‘inizio comprendevano principalmente tonalità di rosso, ma ora sono generalmente disponibili in tutti i colori: rosso, blu, giallo, verde, arancione e molti altri.

Il secondo tipo di vernici ad effetto comprende diverse tonalità di bianco. Per un certo periodo, le auto bianche sono state considerate del tutto fuori moda, ma nel frattempo sono tornate in voga. Pertanto, è stata solo una questione di tempo prima che le vernici ad effetto, spesso descritte anche come vernici bianche metallizzate, si imponessero anche nella produzione su larga scala. Le tonalità più rappresentative di questo gruppo sono Mineral White di BMW o Mystic White di Mercedes.

La scelta crescente di questi colori rende le riparazioni professionali più complesse per i carrozzieri. Oltre ad individuare il colore e la variante di tonalità adeguati, i carrozzieri devono anche tener conto del numero di singole mani di verniciatura e delle relative modalità di applicazione. In altre parole, è essenziale prestare attenzione allo spessore del film e alla risultante intensità della finitura ad effetto. L‘utilizzo di lamierini prova tinta è quindi indispensabile. Si tratta dell‘unico modo per ottenere un risultato di rifinitura impeccabile.

Aufbau_IT_3-stage-effect_745x434

Preparazione dei lamierini prova tinta.

Musterbleche-3-Schichten_01-Kontrollbleche

Insieme al trasparente, il numero di mani di vernice ad effetto applicate, o piuttosto lo spessore della finitura ad effetto, risulta decisivo in termini di intensità dell‘effetto.

La produzione di tre lamierini prova tinta può prolungare la procedura, ma è di vitale importanza per la valutazione degli effetti della vernice. Con l‘aiuto degli adesivi di copertura, è possibile controllare l‘intensità e l‘effetto coprente della finitura ad effetto. Per questo motivo, gli adesivi di copertura sono strumenti di controllo ideali durante il processo di finitura.

La ricerca della formulazione della tinta, la pesatura e la miscelazione vengono eseguite come di consueto. I campioni di vernice devono essere preparati in un secondo tempo, idealmente su un vecchio lamierino. Prendere nota del numero di mani ad effetto sul retro del lamierino.


Musterbleche-3-Schichten_02-Basislack_480x292 Apply the basecoat

Fase 1: Applicare la base.Step  

Applicare la opaca base simultaneamente ai tre lamierini prova tinta fino a ottenere un effetto coprente. Utilizzare gli adesivi di idonei per verificare la copertura. Lasciare essiccare completamente la base.

Musterbleche-3-Schichten_03-Abgeklebt_480x292_IT

Applicare la prima mano ad effetto sul lamierino prova tinta.

Fase 2: Prima mano di finitura ad effetto.

Applicare un altro adesivo di copertura su ciascuno dei lamierini prova tinta per coprire una striscia di larghezza ridotta del colore base. Coprire inoltre completamente due lamierini prova tinta. Applicare la prima mano ad effetto sul lamierino prova tinta.

Musterbleche-3-Schichten_03-Effektlack_480x292

Rimuovere quindi il nastro adesivo di copertura dal lamierino

Fase 3: Seconda e terza mano ad effetto.

Dopo la prima mano ad effetto, rimuovere la copertura da uno dei lamierini prova tinta e applicare immediatamente una seconda mano su entrambi i lamierini. Rimuovere quindi il nastro adesivo di copertura dal lamierino finale e applicare un‘ulteriore mano di verniciatura su tutti i lamierini, senza alcun tempo di appassimento. Lasciare essiccare completamente la finitura ad effetto.

Musterbleche-3-Schichten_04-Klarlack_480x292

Coprire parte della vernice ad effetto

Fase 4: Applicazione del trasparente.

Coprire parte della vernice ad effetto e applicare il trasparente come di consueto.

Musterbleche-3-Schichten_05_Vergleichen_480x292

Confrontare i campioni colore con il veicolo.

Fase 5: Confrontare i campioni colore.

Confrontare i campioni colore con il veicolo. A causa del numero graduale di mani di vernice ad effetto, ogni campione mostrerà un effetto diverso. Scegliere il campione di colore che più assomiglia o corrisponde al veicolo per ulteriori interventi.


Miscelazione e sfumatura.*

Step_6_480x292

Fissare il lamierino prova tinta vicino alla zona di riparazione.

Fase 6: Fissare un lamierino di controllo.

Per poter controllare l‘intero processo di finitura con l‘ausilio di adesivi di copertura, un ulteriore lamierino di controllo deve essere verniciato contemporaneamente al veicolo. Fissare il lamierino prova tinta vicino alla zona di riparazione.

Step_7_480x292

Fase 7: Applicare Color Blend.

Applicare Standoblue Color Blend/Standoblue Color Blend Slow miscelato con catalizzatore Standoblue in una mano
chiusa, sfumando nell‘area circostante la zona di finitura e nelle aree adiacenti.

Step_8_480x292

Controllare il colore base.

Fase 8: Applicare il colore base.

Applicare la tinta Standoblue Basecoat con catalizzatore per coprire l‘area danneggiata e sfumarlo nel Color Blend ancora
bagnato. Lasciare essiccare completamente la base e il Color Blend (seguire le indicazioni riportate nella scheda tecnica).
Controllare il colore base. Successivamente, rimuovere accuratamente la polvere e i fumi di spruzzatura in eccesso.

*Queste immagini illustrano il processo di finitura utilizzando la base Standoblue Basecoat. In caso di finitura con la base Standohyd Plus Basecoat, la differenza principale riguarda la regolazione del prodotto. Informazioni dettagliate relative al processo di verniciatura per le finiture in 3 fasi usando la base Standohyd Plus Basecoat sono reperibili nella relativa scheda tecnica.

remove_dust_745x445

Rimozione di polvere e fumi di spurzzatura.

Prima di qualsiasi lavoro di verniciatura, è di vitale importanza rimuovere polvere e fumi di spruzzatura in eccesso. Questo dovrebbe essere fatto con particolare attenzione per le finiture elaborate multi-strato, poiché qualsiasi impurità sarà visibile attraverso lo strato ad effetto traslucido successivo.


Step_9_480x292

Fase 9: Ripetere l‘applicazione del Color Blend.

Applicare un nuovo adesivo di coperturta al lamierino di controllo. Prima dell‘applicazione della finitura ad effetto, è necessario applicare Color Blend senza catalizzatore all‘area di miscelazione della finitura ad effetto.

Suggerimento: Evitare che Color Blend si essichi.

Step_10_480x292

Controllare gli adesivi di opacità copertura

Fase 10: Applicazione bagnato su bagnato della verniciatura ad effetto.

La mano di verniciatura ad effetto deve essere applicata dealte, come una mano di base perlescente o base traslucida, deve essere applicato all‘area danneggiata dall‘esterno verso l‘interno. Questa fase del processo di finitura deve corrispondere al numero di mani colore (campione colore) precedentemente utilizzato. Lasciare essiccare completamente la verniciatura ad effetto e Color Blend. Controllare gli adesivi di opacità copertura, se entrambi hanno lo stesso aspetto, è possibile applicare il trasparente.

Step_11_480x292

Fase 11: Applicazione del trasparente.

Applicare Standocryl VOC Klarlack sull‘intera area di rifinitura e lasciarlo essiccare.

Richiamo: Selezionare il trasparente in base ai prodotti approvati dal produttore.