dcsimg

Axalta is not resposible for content you are about to view

Nascondi navigazione standox.it www.standox.it
Show Language Brand Selector Show Searchbox Show Navigation
60 Jahre Standox

Un aiuto per orientarsi nella giungla del colore

Misurazione del colore ed effetto premendo un solo bottone: Genius iQ

Misurazione del colore ed effetto premendo un solo bottone: Genius iQ

Secondo gli scienziati, l'occhio umano è in grado di distinguere tra 2.000.000 diversi toni di colore (le donne riescono a distinguerne ancora di più degli uomini). Ci sono poi persone che nella loro retina hanno un fotorecettore supplementare che, a quanto pare, permette loro di percepire ben 99 milioni di colori diversi.

Per decenni, le vernici per auto sono state disponibili solo in una gamma limitata di colori. Un esempio estremo di tutto ciò sono le parole di Henry Ford: "Ogni cliente può avere una macchina verniciata nel colore che preferisce, purché sia nero". Una delle ragioni di questa scarsa disponibilità di colori era che le tecnologie di verniciatura usate all'epoca erano piuttosto limitate: col tempo infatti alcuni colori ingiallivano ed altri sbiadivano. Fino ai primi anni ‘70 in tutto il mondo erano solo circa 7.000 i colori utilizzati per la verniciatura delle automobili.

Al giorno d’oggi nel settore auto vengono utilizzate circa 60.000 diverse tonalità di colore e sfumature a cui ne vengono aggiunte circa 1.000 ogni anno - una sfida per qualsiasi carrozziere che ha necessità di identificare un colore con precisione.

L’abbinamento dei colori nelle auto d'epoca è particolarmente complicato perché le vernici possono aver cambiato colore nel corso degli anni.

L’abbinamento dei colori nelle auto d'epoca è particolarmente complicato perché le vernici possono aver cambiato colore nel corso degli anni.

Il rosso, col passare del tempo,  non è più uguale a prima e la stessa cosa accade anche per ogni altro colore, persino per i colori neutri come il nero, il bianco, l’argento e il grigio che sono colori  particolarmente popolari.

Per far fronte a tutto ciò, nel 1996 Standox ha sviluppato lo spettrofotometro elettronico Genius, un pratico dispositivo che consente di misurare i colori direttamente sulla carrozzeria. Il risultato viene poi confrontato con i quasi 250.000 colori memorizzati nel database utilizzando il programma digitale di ricerca colore Standowin iQ. Standowin iQ - una tecnologia rapida, precisa ed impeccabile, mostra anche la formula del colore corrispondente. Standox ha recentemente presentato uno spettrofotometro di ultima generazione, Genius iQ, che oltre alla funzione di misurazione del colore, è anche in grado di identificare e misurare ‘effetto delle grana metallica. Il tradizionale metodo analogico di misurazione, che utilizza campioni di colore, funziona comunque ancora bene ed è molto utilizzato. Molti carrozzieri si basano anche su un altro strumento per l’identificazione dei colori: l'occhio umano.

Credit foto e video per questa pagina
Standox (Spettrofotometro); Udo Geisler (auto d’epoca)